Itinerario arabo-normanno, cantieri in tre siti.

Sono partiti i cantieri al Castello della Zisa e al Complesso monumentale di San Giovanni degli Eremiti, gioielli di Palermo, e al Complesso monumentale del Chiostro dei Benedettini, straordinaria attrattiva di Monreale. Serviranno a realizzare i lavori di miglioramento della funzionalità degli edifici e garantire una migliore fruizione da parte dei visitatori. I tre siti, che rientrano nell’itinerario arabo-normanno patrimonio dell’Unesco, saranno interessati da opere che prevedono una durata massima di tre mesi. Gli interventi, che incideranno complessivamente per 221.516 euro, sono stati progettati dalla Soprintendenza dei Beni Culturali di Palermo che seguirà anche i lavori. Scopriamo tutti i dettagli.

Gioielli Unesco, cantieri tra Palermo e Monreale

Al Castello della Zisa di Palermo verranno effettuate alcune opere che riguardano la realizzazione di un piano inclinato per superare il dislivello esistente tra il piano del viale d’ingresso ed il piano di calpestio del Palazzo. Il sito, così, rispetterà la normativa in materia di abbattimento delle barriere architettoniche, consentendo l’accesso ai soggetti con disabilità motorie. È prevista, inoltre, la manutenzione degli infissi in legno, il restauro delle vasche e il ripristino del funzionamento della Fontana. Sempre a Palermo, il Complesso monumentale di San Giovanni degli Eremiti verrà dotato di un elevatore esterno per abbattere le barriere architettoniche e consentire l’accesso ai soggetti con disabilità. Passiamo, dunque, a Monreale.

Al Complesso monumentale del Chiostro dei Benedettini di Monreale avranno luogo alcuni interventi di miglioramento del percorso di visita all’interno dell’ex Dormitorio dove sono previsti interventi sugli impianti di illuminazione e climatizzazione. Verranno inoltre, messi in atto adeguamenti dell’impianto di videosorveglianza esistente e si realizzeranno nuove vetrine espositive per ospitare parati, paliotti e manufatti di varia natura. Lo spazio prospiciente il chiostro, infine, verrà allestito con apparecchiature per video-proiezioni. Foto: Massimo Frasson – (CC BY-SA 2.0).

Articoli correlati