Forse non tutti lo sanno, ma a Londra c’è una piccola Zisa. Proprio così: la Arab Hall richiama una delle celebri stanze del Castello della Zisa di Palermo. Per vederla, bisogna visitare la Casa Museo di Lord Frederic Leighton, una delle case vittoriane londinesi più originali. Costruita nel XIX secolo, è stata aperta al pubblico fin dal 1929. Si trova in Holland Park Road.

Leighton fu uno sculture e pittore inglese molto vicino alla confraternita dei Preraffaelliti. Le sue opere sono quasi tutte incentrate su soggetti storici, biblici e mitologici e sono tra gli esempi più raffinati dell’arte vittoriana.

All’interno, la sua dimora-museo conserva una ricca collezione di dipinti e sculture dell’artista, ma non solo. Nel corso degli anni, infatti, la sua casa subì modifiche e ampliamenti, diventando così un vero e proprio “palazzo dell’arte“.

In seguito a numerosi viaggi in Medioriente, Lord Leighton iniziò a comprare e collezionare tessuti preziosi, ceramiche, piastrelle ed elementi di arredo di grande pregio. Per ospitare ed esporre questa collezione, nel 1877, iniziarono i lavori per la costruzione della Arab Hall.

La Arab Hall è uno degli ambienti per interessanti, che prese come modello di riferimento una delle sale del Castello della Zisa di Palermo (la Sala della Fontana). A raccontare la fonte di ispirazione, è stato lo stesso Leighton.

La stanza è coperta da una bellissima cupola dorata, impostata su un tamburo ottagonale. Le pareti sono adornate da preziose piastrelle policrome, risalenti al XV e XVII secolo, comprate da Leighton durante i suoi viaggi. Lungo tutte le pareti della sala c’è un fregio a mosaico, finemente lavorato, e vi sono lastre di marmo colorato, alcove intarsiate in legno, colonne e nicchie contenenti preziosi vasi e piatti di ceramica turca di Iznik. Al centro, c’è una splendida fontana quadrangolare.

Foto da video.

Articoli correlati