Il programma Rai torna in Sicilia.

  • Linea Blu a Capo Milazzo: alla scoperta dell’Area Marina Protetta.
  • Donatella Bianchi ha visitato la celebre area della costa orientale.
  • Un viaggio tra la geologia del luogo, le leggende, le storie e i protagonisti.

Sicilia ancora protagonista della trasmissione Linea Blu. L’isola e il suo straordinario mare sono spesso al centro degli approfondimenti dello storico programma e, questa volta, è toccato alla costa orientale. La conduttrice, Donatella Bianchi, è andata alla scoperta di Milazzo e dell’Area Marina Protetta di Capo Milazzo. La riserva si estende per 754 ettari e la sua istituzione risale al marzo del 2019. Il riconoscimento punta a tutelare e valorizzare uno dei siti siciliani più affascinanti dal punto di vista ambientale e naturalistico. Sapevate che, ad esempio, i fondali si caratterizzano per le gorgonie dai mille colori e per il raro corallo nero?

Linea Blu a Capo Milazzo: la puntata

Linea Blu a Milazzo ha regalato ai telespettatori un viaggio tra la geologia del luogo, le leggende, le storie e i protagonisti della costa milazzese. Roberto Rinaldi ha accompagnato il pubblico tra i suggestivi fondali. Lungo le strade del promontorio di Milazzo, invece, Donatella Bianchi ha intervistato il cantante e musicista Roy Paci, che ha deciso di tornare a vivere nella sua amata terra d’origine. I due hanno viaggiato a bordo di una “spiaggina” molto particolare: un’azienda messinese, infatti, l’ha trasformata in un veicolo 100% elettrico.

Il mare è poi tornato protagonista con il racconto del MuMa, il Museo del Mare di Milazzo. Una struttura fortemente voluta da Carmelo Isgrò per sottolineare la necessità di ricreare un rapporto armonico tra l’ambiente marino e l’uomo. Proprio questo museo offre un punto di vista decisamente originale sul mare che ci circonda: è un validissimo strumento per conoscerlo meglio e apprezzarlo ancora di più. Se volete rivedere la puntata di Linea Blu a Capo Milazzo, vi basta cliccare qui. Su RayPlay è disponibile gratuitamente l’episodio integrale. Foto: Luca Volpi – Licenza.

Articoli correlati