Il vulcano siciliano dà spettacolo.

  • Esplosioni dallo Stromboli: “Iddu” mostra tutta la sua potenza.
  • Tanti turisti hanno seguito l’evento dal mare.
  • Si è trattato di un evento esplosivo di intensità maggiore rispetto all’ordinario.

Lo Stromboli si risveglia e decide di dare spettacolo. “Iddu“, come viene chiamato dagli abitanti dell’omonima isola delle Eolie, ha infatti intrattenuto i turisti con alcune esplosioni, verificatesi nella notte tra sabato e domenica scorsi. Secondo i dati dell’INGV, poco prima delle 22 c’è stato un evento esplosivo “di intensità maggiore rispetto all’ordinario”, che ha prodotto “una significativa emissione di materiale, che ha superato la terrazza craterica, rotolando lungo la sciara del fuoco“.

Esplosioni dallo Stromboli: cosa è accaduto

Nonostante ci si trovi già nel vivo del mese di settembre, sono ancora tanti i turisti presenti alle Isole Eolie, che dal mare hanno seguito le esplosioni. Registrato anche un evento sismico, collegato a una esplosione, di ampiezza superiore alla media degli eventi registrati di recente. Il terremoto è stato seguito, dopo circa un minuto, da un altro evento di ampiezza elevata e da altri di minore ampiezza. “La rete sismica dell’Isola di Stromboli – spiegano gli esperti – ha registrato un evento sismico, collegato ad una esplosione, di ampiezza decisamente superiore alla media delle ampiezze degli eventi registrati di recente. Questo evento sismico è stato seguito dopo circa 1 minuto da un altro evento di ampiezza elevata e da altri di minore ampiezza”.

Dopo il primo evento, si legge ancora, “Il segnale sismico si è mantenuto a livelli elevati per circa 3.5 minuti a causa dei fenomeni di rotolamento dei prodotti emessi”. “L’ampiezza media del segnale sismico si è riportata sui livelli medio bassi che avevano preceduto l’evento”. Dopo circa un paio di ore, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, ha comunicato che le reti di monitoraggio hanno registrato il rientro dei parametri alla normale attività. Foto di repertorio del vulcano Stromboli: kuhnmi – Licenza.

Articoli correlati