È a Linosa il primo nido di tartarughe marine della stagione in Italia. Ad annunciarlo, il sindaco di Lampedusa e Linosa, Totò Martello. La zona è monitorata dal personale dell’Area Marina Protetta.

Il primo nido di tartarughe marine è in Sicilia

«Ecco il primo nido di tartarughe Caretta caretta: è a Linosa, nella spiaggia di Cala Pozzolana, ed è il primo nido della stagione di tartarughe marine in Italia», ha detto il primo cittadino, Totò Martello, pubblicando la foto della zona scelta come nido.

«Ringrazio il personale dell’Area Marina Protetta Isole Pelagie che con passione e professionalità sta monitorando la zona, che adesso è stata delimitata – aggiunge il sindaco di Lampedusa e Linosa – la femmina di tartaruga ha perlustrato quel tratto di spiaggia per due notti prima di depositare circa 100 uova, che schiuderanno alla fine di luglio».

Il secondo nido è nel ragusano

A pochi giorni di distanza da questo annuncio, i volontari del WWF hanno scoperto il secondo nido della stagione: si trova nella costa sud-orientale della Sicilia, nel ragusano.

Nella Giornata Mondiale dell’Ambiente e a pochi giorni dall’Ocean Day, la Giornata mondiale degli oceani, il volontario WWF Giambattista Di Giacomo ha individuato le tracce sul litorale della Riserva Naturale di contrada Randello, tra Punta Braccetto e Scoglitti. Ha avvisato la biologa e operatrice del Progetto Tartarughe WWF, Oleana Prato. Il sito è stato messo in sicurezza e recintato.

«Siamo felici di constatare che ancora una volta la natura è tornata a baciare le nostre coste, materializzandosi in una mamma tartaruga, affidandoci il suo bene più prezioso» dice Giuseppe Mazzotta, Presidente WWF Sicilia Area Mediterranea.

«Pensiamo di poter salutarne il frutto tra la fine di luglio e i primi di agosto. Come sempre, la zona di Ragusa si conferma particolarmente ricca di nidificazioni. Due anni fa a Randello tre deposizioni di Caretta caretta, le prime in Italia. È un segno che vogliamo cogliere e condividere con quanti hanno la consapevolezza della necessità di salvaguardare la biodiversità».

Le tartarughe, che depongono le uova ogni due anni, amano molto le spiagge incontaminate della Sicilia. Di frequente, infatti, depongono lungo la costa meridionale dell’isola.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati