Lo chef messinese Pasquale Caliri, dopo una lunga fase istruttoria, è stato nominato Ambasciatore del Gusto Italiano. Il sodalizio, presieduto dalla stellata Cristina Bowerman, raggruppa un ristretto gruppo di eccellenze italiane nel settore gastronomico, tra cui Corrado Assenza, Massimo Bottura, Antonino Cannavacciuolo, Carlo Cracco e Annie Feolde.

Compito degli Ambiasciatori del Gusto è raccontare e valorizzare storia, tradizione e territorio italiano nel nostro Paese e nel mondo. “È motivo sicuramente di orgoglio e di entusiasmo – ha detto Pasquale Caliri ricevendo la targa e la divisa di Ambasciatore del Gusto – ma soprattutto di grande responsabilità. Faremo sicuramente il meglio, come sino adesso abbiamo dimostrato, per portare avanti il Made in italy con la Sicilia e Messina nel cuore”.

Caliri, chef del ristorante Marina del Nettuno, è il secondo messinese a fregiuarsi del titolo: prima di lui, ci era riuscito il bakery chef Francesco Arena, dell’omonimo panificio. I due colleghi in questi giorni, in collaborazione con Slow Food ed Alumnime, hanno presenziato un evento sulla valorizzazione degli antichi grani siciliani presso il “Marina Del Nettuno”.

Pasquale Caliri è allievo di Gualtiero Marchesi ed è tornato a Messina dopo varie esperienze internazionali, soprattutto negli Stati Uniti d’America. Ha già ricoperto incarichi di ambasciatore della cucina siciliana nel mondo cucinando per l’ambasciata svedese a Stoccolma e a Wall Strett per il progetto “Gustoso” volto a diffondere il “Made in Sicily” oltreoceano.