Facciamo tappa a Castellammare del Golfo, cittadina sul mare della provincia di Trapani. Qui, ogni anno, si festeggia la Madonna del Soccorso, patrona della città, il cui culto è legato a un avvenimento molto particolare.

Uno degli avvenimenti più significativi della festa patronale, infatti, è la rievocazione di una storica battaglia navale tra Inglesi e Spagnoli, che avvenne nel 1718 proprio nello specchio d’acqua antistante il litorale di Castellammare.

Secondo la tradizione, gli inglesi erano riusciti ad abbattere le difese spagnole e approdare sulla spiaggia. Gli abitanti, spaventati, invocarono dunque l’aiuto alla Madonna, che apparve ai soldati vestita di bianco e circondata da uno stuolo di angeli, spingendoli così alla fuga. Da qui deriva l’appellativo di Madonna del Soccorso.

In occasione dei festeggiamenti, quindi, alcuni personaggi in costume d’epoca, accompagnati da fuochi d’artificio ed appositi effetti sonori, permettono di ripercorrere gli eventi storici, simulando la battaglia in mare e l’incendio del castello. A questo segue poi la rappresentazione dell’apparizione della Madonna sulla collina. A questo punto, in seguito alla fuga degli Inglesi dalla città, il popolo accompagna la Salvatrice in processione, lungo le vie del paese e fino alla spiaggia, dove ogni pescatore sale sulla sua barca, per proseguire la processione in mare.

L’atmosfera che si crea è molto suggestiva, resa ancora più affascinante dai giochi pirotecnici. I festeggiamenti si tengono solitamente nelle giornate del 19, 20 e 21 agosto.

Foto in evidenza di Antonella Parisi