In provincia di Caserta, in Campania, delle suore maltrattavano i bambini in un asilo. Botte, ore di clausura in stanze bue per punizione se non finivano di mangiare in tempo e altri orrori assortiti. Quattro suore, rispettivamente di 76, 54, 47 e 34 anni, sono state sospese dall'insegnamento per un anno.

Le suore dovranno rispondere di maltrattamenti aggravati ai danni di alunni minori. Le indagini sono scaturite dalle denunce da parte dei genitori di cinque bambini, alunni della scuola, che all'interno delle mura domestiche avevano manifestato disagio e cambiamenti di umore chiaramente riconducibili a comportamenti subiti presso l'istituto. L'attività di indagine, condotta anche mediante l'utilizzo di videocamere, ha permesso di documentare diversi episodi ai danni dei bambini.

I carabinieri hanno installato le telecamere nella scuola accertando le violenze ai danni dei bimbi, in particolare schiaffoni, strattoni, capelli tirati; i piccoli venivano anche chiusi in una stanza buia se non finivano presto di mangiare.