Marco Avolio, storico gioielliere di Catania, si è ucciso nel retrobottega del suo negozio di via Etnea. Il 65enne si è sparato un colpo di pistola al petto con una calibro 7,65 legalmente detenuta. A trovare il cadavere è stata la sorella.

La gioielleria, appartenente a una storiche famiglie di gioiellieri di Catania, in quel momento era chiusa. Secondo le prime ricostruzioni. Marco Avolio si sarebbe suicidato ieri sera, dopo aver chiuso il negozio dall’interno.

La polizia è intervenuta sul posto con il personale delle Volanti della Questura. Non è stato trovato alcun messaggio da parte dell’uomo. Pare che il gesto sia riconducibile a motivi di salute. La salma del 65enne è stata trasferita nell’obitorio dell’ospedale Cannizzaro di Catania, per l’esame medico. Verrà poi restituita ai familiari.