Quella del pane di San Giuseppe con i semi di finocchio è una ricetta tradizionale e antica. Una di quelle che raccontano la storia di Sicilia, tempi antichi e un profondo legame che incrocia fede e territorio.

Molto diffuso nel Palermitano, si tratta di un panino dalla forma tonda, con un taglio a croce sopra, condito con semi di finocchio. Solitamente si fa benedire in chiesa.

Vediamo insieme come prepararlo, a cominciare dagli ingredienti.

  • 500 farina di semola
  • 500 gr farina manitoba
  • 10 gr di lievito di birra
  • 500 ml acqua
  • 10 gr di malto
  • un cucchiaio di miele
  • 20 gr di sale
  • 10 gr di semi di finocchio
  • 120 ml di olio

Ed ecco il procedimento, passo dopo passo.

  1. Setacciate le farine e sciogliete il lievito di birra in una parte d’acqua.
  2. Unite farine, malto, acqua con il lievito sciolto, restante acqua e miele.
  3. Iniziate a impastare.
  4. Non appena l’impasto diventa omogeneo, incorporate olio, sale e semi di finocchio.
  5. Finite di impastare sul piano di lavoro, formate una palla e mettete a lievitare in una ciotola coperta con la pellicola, in un luogo ben caldo.
  6. Trascorso il tempo, trasferite l’impasto lievitato sul piano e staccate delle pezzature di circa 70 gr, formate delle palline e mettete sulla placca rivestita di carta forno.
  7. Fate lievitare fino al raddoppio.
  8. Prima di infornare praticate i tagli a croce, spennellate con l’acqua.
  9. Riscaldate il forno in modalità statico a 200° e cuocete per 12 minuti.
  10. Sfornate e lasciare raffreddare completamente su una gratella.