L’autentica Pasta con le Sarde siciliana, il primo piatto che si prepara il 19 marzo, in occasione di San Giuseppe, cioè la Festa del Papà. La ricetta passo dopo passo e tutti i consigli per un piatto strepitoso.

Come fare la vera Pasta con le Sarde

Pasta con le Sarde, ricetta della tradizione e gusto autentico della Sicilia. Ci sono piatti che, anche solo sentendone il nome, fanno subito sentire sulla nostra bellissima isola. Sarà il mix di sapori, saranno i profumi o anche solo i colori: sta di fatto che ci si ritrova subito sulla nostra bellissima isola.

I bucatini siciliani conditi con le sarde e il finocchietto sono famosissimi (e davvero buoni). Rientrano tra i piatti che non possono proprio mancare il 19 marzo, in cui si celebrano San Giuseppe e tutti i papà. Vista la bontà di questa preparazione, naturalmente, la si cucina durante tutto l’anno: ogni occasione è buona!

La storia di questo primo ci porta indietro nel tempo, allo sbarco degli arabi in Sicilia a Capo Granitola, nei pressi di Mazara del Vallo. Qui non sono mai mancate le erbe aromatiche e, in particolare, il finocchietto selvatico. L’invenzione si attribuisce ad Eufemio.

In seguito allo storico sbarco presso Mazara del Vallo, avvenuto nell’827, nutrì le sue truppe con gli unici ingredienti a portata di cuoco. Aveva sarde ed erba di macchia. Il piatto nel tempo si è arricchito di qualche spezia, ma la forza aromatica che esalta il sapore del pesce è proprio il finocchietto.

C’è anche chi aggiunge l’estratto di pomodoro, ma nella nostra versione non è presente. Un consiglio: completate i piatti, prima di servire in tavola, con la muddica atturrata, cioè il pangrattato abbrustolito: sentirete che bontà.

La pasta di San Giuseppe

La seconda metà del mese di marzo, in Sicilia, è tutta dedicata alle celebrazioni in onore di San Giuseppe. Tra le tante tradizioni, ce ne sono molte che passano dalla tavola e che vedono protagonisti ingredienti poveri, ma carichi di gusto. Dai pani votivi alle celeberrime Sfince di San Giuseppe, il menù è davvero una gioia per il palato (e anche per gli occhi).

La regina dei primi piatti è sicuramente la Pasta con le Sarde, arricchita dall’aroma di finocchietto selvatico. Il mare è generoso e la pesca locale regala delle materie prime eccezionali. La dolcezza dell’uvetta si sposa benissimo con il finocchietto. I pinoli danno un tocco croccante e il sapore del mare trionfa. Il formato per eccellenza è quello dei bucatini, prontissimi ad accogliere il condimento.

Azzurro del mare e verde delle colline: la prima mari e monti della storia l’abbiamo inventata in Sicilia!

Ricetta originale della Pasta con le Sarde

Ingredienti per 5 persone

  • Pasta tipo bucatini, 500 g;
  • Finocchietto selvatico, 1 kg;
  • Sarde fresche, 500 g;
  • Sarde salate 2 (in alternativa, 5 acciughe);
  • Pinoli, 50 g;
  • Passolina (uva passa), 50 g;
  • Zafferano;
  • Cipolla, 1;
  • Pepe nero macinato fresco;
  • Olio extravergine d’oliva.

Procedimento

  1. Per fare i bucatini con sarde e finocchietto, dovete anzitutto cuocere i finocchietti in una pentola capiente, con abbondante acqua salata.
  2. Scolateli e metteteli di lato a intiepidirsi, conservando l’acqua di cottura nella pentola.
  3. Pulite le sarde molto bene: togliete la testa e le viscere, quindi apritele a libro, lasciandole unite dalla parte del dorso.
  4. Fate scaldare in un tegame ampio e basso l’olio e aggiungete la cipolla tagliata sottile.
  5. Mettete nel tegame le sarde salate e, trascorso qualche minuti, unite pinoli e uvetta.
  6. Aggiungete quasi tutte le sarde, lasciandone alcune che aggiungerete in seguito.
  7. Portate in cottura e mettete la fiamma al minimo.
  8. Unite due mestoli dell’acqua di cottura dei finocchietti e fate cuocere per circa 5 minuti.
  9. Aggiungete anche i finocchietti e coprite con un coperchio.
  10. Fate insaporire bene per circa un quarto d’ora, quindi unite anche le altre sarde.
  11. Fate cuocere con il coperchio chiuso per altri 10 minuti, aggiungete lo zafferano e spegnete la fiamma.
  12. Mentre il pesce cuoce, lessate i bucatini nell’acqua di cottura del finocchietto.
  13. Mettete di lato le sarde del condimento che avete aggiunto in ultimo, che sono rimaste più integre.
  14. Scolate la pasta al dente e mettetela nel tegame con il condimento a base di sarde.
  15. Fate insaporire a fiamma bassa.
  16. Impiattate nel piatto da portata: guarnite con qualche ciuffo di finocchietto, poco pepe appena macinato e le sarde più intere. Potete completare anche con la “muddica atturrata”, cioè il pangrattato abbrustolito.

Buon appetito! – Foto da video.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati