Il Museo del Mito di Enna si inaugura martedì 29 settembre, con la voce narrante dell’attore Neri Marcorè. Il progetto è nato per valorizzare l’area di Rocca di Cerere, dove un tempo sorgeva il tempio dedicato a Demetra. Si tratta di un museo multimediale che racconta ai visitatori storia e miti del territorio. Traducendo in codici visivi contemporanei antiche fonti letterarie e iconografiche della cultura mediterranea, punta a valorizzare un’area archeologica di pregio, dove troviamo anche il Castello di Lombardia. Uno dei luoghi più significativi e iconici di Enna, cuore delle spiritualità e del mito, diventa dunque uno spazio per un’esperienza emozionale di condivisione e integrazione fra identità, cultura e contemporaneità. La sede è negli spazi de “i Capannicoli”, una struttura rurale restaurata dal Comune di Enna a pochi passi dal Castello. L’allestimento è a cura di Sarterìa – startup culturale fondata da Francesca Mezzano, Alessandro Vitiello, e Salvatore Pecoraro e Giuseppe Saccà. Il racconto della storia e dei miti del territorio prende la forma di proiezioni video immersive, animazioni e audio 3D, dando vita a un ambiente virtuale percepito dal pubblico come tangibile. Presenti anche postazioni per la realtà virtuale e aumentata.

“Il Museo del Mito è un’iniziativa culturale di ampio respiro”, spiega Giuseppe Saccà. “Crediamo sia importante in una fase così difficile per il nostro Paese dare un messaggio di speranza, l’auspicio di totale ritorno alla normalità. Siamo certi che la cultura e l’arte siano il motore della rinascita della città di Enna e dell’Italia in generale”. “Sin dall’inizio di questa esperienza amministrativa abbiamo investito tempo e risorse nelle politiche culturali, per dare a Enna un’occasione di rilancio e di sviluppo”, dichiara il sindaco di Enna Maurizio Dipietro. “Per questa ragione ho voluto seguire personalmente le politiche culturali, curando i percorsi avviati in questa direzione. Abbiamo, quindi, lavorato con impegno per dare nuovo lustro alle nostre tradizioni e ai beni artistici e monumentali del territorio. Oggi posso dire con orgoglio che questa sfida è stata vinta, con una città rinata, più bella, più pulita, più partecipativa, pronta a raccogliere la sfida della ripresa post emergenza sanitaria”.

Il Museo del Mito sarà aperto al pubblico e con ingresso gratuito da lunedì 5 ottobre, ma già dal 29 settembre si potrà prenotare la visita scrivendo a museodelmito.enna@gmail.com. Gli orari di visita saranno comunicati a seguire dal Comune di Enna.

Articoli correlati