Ingresso gratuito fino al 31 agosto.

Cresce l’offerta culturale della Sicilia, con l’inaugurazione di un nuovo spazio museale a Piazza Armerina, in provincia di Enna. Nella città famosa per la sua Villa del Casale, infatti, ha aperto ufficialmente i battenti il Museo di Palazzo Trigona. La struttura racconta una storia unica dal valore fortemente identitario, rappresentando molto più di una testimonianza storico-architettonica. Costituisce un’opportunità per avviare un dialogo sulla strategia di sviluppo culturale di un’intera area, in cui le testimonianze storiche e culturali sono il punto di forza da cui partire.

Museo di Palazzo Trigona, storia della Sicilia Centrale

«La questione delle aree interne – ha detto l’assessore regionale dei Beni e dell’Identità Siciliana, Alberto Samonà – non si misura tanto sull’attrattività dei singoli luoghi, che nel territorio dell’Ennese è altissima, ma dalla capacità di riuscire ad accrescere la durata media della permanenza dei visitatori. Ed è anche per questa ragione che abbiamo voluto introdurre il biglietto integrato tra la Villa Romana del Casale e il nuovo museo a Palazzo Trigona». Proprio in questi territori, ad Aidone, il 19 agosto, avrà inizio il Barbablù Fest: un invito alla conoscenza del patrimonio culturale e archeologico della Sicilia centrale. Il cartellone invernale del Festival si svolgerà proprio a Piazza Armerina, nel neonato Museo. Le visite alla nuova struttura saranno gratuite fino al 31 agosto. Foto: Alberto Samonà.

Articoli correlati