Natale Giunta chi è lo chef siciliano che il grande pubblico ha conosciuto grazie alle partecipazioni a programmi tv e cooking show di successo, come “La Prova del Cuoco”. Biografia, carriera, la vita privata, i suoi ristoranti.

Natale Giunta

Natale Giunta nasce a Termini Imerese, in provincia di Palermo, il 31 agosto del 1979, quindi nel 2022 ha compiuto 43 anni. Si avvicina sin da piccolo al mondo della cucina, nell’ambito familiare.

“La dedizione per la cucina la devo a due mie zie greche: Policarpina, detta Paolina, e Antonia, per gli amici Antonietta”, racconta il cuoco al Corriere della Sera. E aggiunge: “Sono cresciuto con loro. Mamma e papà erano troppo occupati: divisi, insieme ai miei nonni, tra il negozio di alimentari e il capannone di cibi che vendevano all’ingrosso”.

Inizia a muoversi tra i fornelli con interesse: “Io, parcheggiato dalle zie, passavo le giornate in cucina. Avevo il mio grembiulino, cucito su misura, e un panchetto per arrivare all’altezza del bancone dove mi divertivo a guardare le loro mani veloci, appassionate, mai stanche preparare pranzi e cene”.

Il primo ristorante e la notorietà

Ha “rubato” quell’arte e l’ha fatta sua. Da lì, gli studi all’Istituto alberghiero. Poi, a 16 anni, una scuola di Alta cucina a Chioggia. A 18 anni a Milano, alla corte di Stefano Mei. Natale Giunta apre il suo primo ristorante a 21 anni, a Termini Imerese (Palermo): è “La Nouvelle Cuisine”.

La sua notorietà cresce moltissimo quando, dal 2005, inizia a partecipare come presenza praticamente fissa al programma di Rai 1 “La Prova del Cuoco“. “Quando sono ai fornelli – racconta lo chef – mi piace pensare che i miei piatti possano regalare emozioni a chi li gusta, a chi sa lasciarsi travolgere dai sapori, profumi e colori, coccolando non solo il palato ma anche l’anima”.

Nel 2008 Giunta pubblica il libro di cucina “Gusto Siciliano”, 44 piatti siciliani rivisitati in chiave moderna. Un anno dopo, nel 2009, apre a Termini Imerese il “Mood”, cui segue il Castello a Mare nel 2013. Nel 2018 inizia a collaborare con la catena alberghiera NH Hotel Group, firmando i menù dei ristoranti “Dei Cappuccini” e “La Locanda”, presso l’NH Collection Grand Hotel Convento di Amalfi e “Zefiro”, sulla terrazza panoramica dell’NH Collection Taormina.

Per quanto riguarda la sua vita privata, Natale si è sposato nel dicembre 2018 con l’igienista dentale Valeria Egle Giallombardo dopo una frequentazione durata un paio di anni.

Il “no” alla richiesta di pizzo

Nel 2012, quando era all’apice del successo, avviene qualcosa che cambia inesorabilmente il corso della sua vita. “Si presentò da me un tal Franco, mi disse che avrei ricevuto la visita di due persone. Arrivarono di lì a qualche ora. (…) Mi dissero che, dal carcere, ‘certi’ detenuti mi guardavano. Sapevano che mi ero fatto da solo, senza chiedere u permesso, quello ‘giusto’, eh. E che, per questo, avrei dovuto versare una cifra mensile. A quel punto realizzai che davanti a me avevo due mafiosi: mi stavano chiedendo il pizzo. Mi opposi“, spiega sempre al Corsera.

Giunta viene messo sotto scorta, ma riceve comunque diverse intimidazioni, con danni alle sue attività, buste con proiettili, l’uccisione del suo cane. La scorta viene revocata nel 2018, ma lo chef ha continuato a seguire le sue attività e mandare avanti i locali, con il nuovo progetto a Carini: Lab Top.

Sarà un nuovo stabilimento che sfornerà piatti, pasticceria, pane e prodotti da forno ma che si occuperà anche dei servizi di logistica, lavanderia, distribuzione dei prodotti conservati al freddo, noleggio di attrezzature per eventi e catering. E ancora showroom, uffici di consulenza per i grandi eventi e laboratori di ricerca. Una “fabbrica del sapore”.

“Se ho paura? No, non più. Gli amici imprenditori mi dicono che ho avuto coraggio. Io sto semplicemente facendo il mio, al meglio delle mie possibilità, e continuo a farlo”, racconta nel 2022 al Corriere.

Quali sono i ristoranti di Natale Giunta

Sul sito web ufficiale di Natale Giunta sono riportati i suoi ristoranti e i progetti che lo impegnano: Castello a Mare, nei pressi del porto di Palermo; Passami ù Coppu, una tipica friggitoria palermitana, dedicata allo street food siciliano; Tenuta Cala Muletti, a Terrasini, location per eventi; Ristorante Oro Bistrot, a Roma, una grande terrazza che domina la Città Eterna, secret view rooftop e cocktail bar. C’è anche il nuovo stabilimento Lab – Top Cucina Eventi, a Carini, uno stabilimento che sfornerà piatti, pasticceria, pane e prodotti da forno, ma si occuperà anche di servizi di logistica per eventi e catering.

Foto via Instagram @chef_natale_giunta.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati