Le ultime notizie sull'omicidio di Noemi Durini riguardano un video (leggi qui). L'esame ha portato alla conclusione che, all'interno della Fiat 500, sarebbero stati presenti solamente la vittima e l'ex fidanzato 17enne, adesso in galera. Nei giorni scorsi si era diffusa la notizia che il presunto omicida possa aver avuto dei complici: le immagini riprese dalla telecamera di sorveglianza, invece, testimonierebbero come la Fiat 500 sia stata l'unica macchina entrata e uscita dall'uliveto dove è stato rinvenuto il corpo di Noemi.

Il video scagionerebbe da qualsiasi accusa Fausto Nicolì, il meccanico di 48 anni tirato in ballo dall'omicida reo confesso e dai genitori: l'uomo è stato accusato di aver assecondato la giovane nel presunto piano di sterminio della famiglia del ragazzo. Lo scorso 22 settembre, la madre dell'omicida, nel corso di un'intervista rilasciata alla trasmissione 'Quarto Grado', aveva dichiarato che Noemi aveva in mente di sterminare tutta la sua famiglia e di aver raccolto il denaro necessario per consegnarli all'uomo. Il meccanico avrebbe poi dovuto uccidere. Da qui la decisione di denunciare i genitori del 17enne.