La Pescheria di Catania si colora ancora di più, con tanti ombrelli di ogni tonalità. I visitatori di via Gisira, nel cuore del centro storico della città, possono ammirare un vero e proprio arcobaleno e gli scatti pubblicati sui social stanno facendo il giro del web.

L’idea è nata da alcuni commercianti, che hanno deciso di dare nuova luce con gli ombrelli colorati, le cui tinte simboleggiano il mercato e la gastronomia locale, famosa in tutto il mondo. L’obiettivo finale è dare nuova vita a uno dei quartieri più famosi di Catania.

La Pescheria (Piscarìa in lingua siciliana) è l’antico mercato del pesce della città di Catania ed è inserito nel percorso turistico per il contenuto di folclore che si respira passando fra i banchi dei pescivendoli.

Catania nella foto di Giuseppe Bianchi

Catania nella foto di Giuseppe Bianchi

Solo provando questa esperienza ci si può rendere conto di quanto pittoresco possa essere questo mercato che può trovare confronto solo nel gemello mercato della Vucciria di Palermo: il mercato è sempre affollato ed il vocio incessante (la vuciata) dei venditori crea un sottofondo da suq arabo e si respira la tipica atmosfera di una medina.

I banchi si trovano dall’inizio dell’Ottocento nel tunnel scavato nel Cinquecento sotto il Palazzo del Seminario dei Chierici e le mura di Carlo V, di fronte agli Archi della Marina, un tempo immersi nelle acque del sottostante porticciolo di pescatori oggi riempito e trasformato in verde pubblico, in piazza Alonzo di Benedetto ed in piazza Pardo, tra i quartieri “Duomo di Catania o Terme Achilliane – Piano di San Filippo” e “Murorotto o Pozzo di Gammazita – Terme dell’Indirizzo”, con preponderanza nel primo tra i due.

Articoli correlati