Pagamento pensioni, dal 2018 avverrà il primo giorno del mese o, nel caso si tratti di un festivo non bancabile, il primo giorno successivo. Questo è quanto prevede un emendamento alla manovra approvato dalla Commissione Bilancio della Camera. La norma evita l'entrata in vigore dalla riforma del 2015, rinviata più volte, che fissava il giorno di pagamento degli assegni al secondo bancabile del mese.

Tutte le pensioni riconosciute dall'Inps aumenteranno (seppure di poco) nel 2018: la novità che interessa tutti i pensionati deriva dalla rivalutazione effettuata sulla base della variazione dell'inflazionen registrata dall'Istat nel 2017. A crescere saranno non solo le pensioni dirette, ma anche assegno e pensione di invalidità, assegno sociale e pensione di reversibilità. L'imnporto degli aumenti non sarà uguale per tutti.