RestART Palermo apre le porte della dimora nobiliare.

  • Per tutto il mese di luglio, il weekend di Palazzo Butera è ricco di sorprese.
  • Appuntamento il venerdì e il sabato, alle ore 19.
  • Gli incontri sono dedicati alla Collezione Valsecchi: ecco tutti i dettagli.

Lo storico quartiere della Kalsa di Palermo è impreziosita da un prezioso edificio che guarda al mare. Palazzo Butera domina con il suo sguardo la Passeggiata della Cattive e, andando ancora oltre, il golfo della città. Una vista privilegiata sul Foro Italico, una costruzione subito riconoscibile dal porto, grazie alla bicromia dei prospetti che ne evidenzia il profilo. Insieme a Porta Felice, costituisce la quinta scenica di ingresso alla “città tutto porto“. Basta questa introduzione per comprendere che si tratta di un luogo speciale, degno di eventi speciali. Per tutto il mese di luglio, grazie al Festival RestART Palermo, sarà possibile scoprire il Palazzo in un modo molto originale. I visitatori saranno accompagnati attraverso i saloni del secondo piano di Palazzo Butera da storici dell’arte che racconteranno ed approfondiranno la Collezione Valsecchi. Scopriamo meglio di cosa si tratta.

Palazzo Butera svela i segreti della Collezione Valsecchi

Tutti gli appuntamenti di luglio a Palazzo Butera avranno un fil rouge che li unisce. Quel filo rosso è la preziosa collezione di Francesca e Massimo Valsecchi. Ciascun incontro sarà dedicato ad un tema ben specifico e diverso, permettendo di volta in volta di soffermarsi su una parte del grandissimo numero di oggetti della collezione più nel dettaglio. Una costante a tutti gli eventi sarà ovviamente il Palazzo stesso, che, con le sue bellissime sale, ospiterà e guiderà i suoi spettatori durante questi percorsi della curiosità. Dopo il primo weekend di luglio che, nelle giornate di venerdì 2 e sabato 3 ha visto protagoniste le “Contaminazioni tra Oriente e Occidente“, ecco gli altri incontri in programma:

  • Venerdì 9 luglio, ore 19: Dario De Benedictis. Il progetto di architettura.
  • Sabato 10 luglio, ore 19: Ada Mangano. La riscoperta dell’antico.
  • Venerdì 16 luglio, ore 19: Maria Fernanda Ghersi. Una collezione in divenire: dalla galleria di Massimo Valsecchi alle nuove acquisizioni.
  • Sabato 17 luglio, ore 19: Maria Fernanda Ghersi. Progetti artistici per Palazzo Butera (2016-2020).
  • Venerdì 23 luglio, ore 19: Ada Mangano. Progetti artistici per Palazzo Butera (2016-2020).
  • Sabato 24 luglio, ore 19: Claudio Gulli. Un’enciclopedia tascabile: dieci oggetti che raccontano innovazioni.
  • Venerdì 30 luglio, ore 19: Claudio Gulli. I Branciforti, dalle «Città del Principe» a Palazzo Butera.

Gli appuntamenti di Palazzo Butera con la collezione Valsecchi sono un straordinario invito a immergersi in un mondo dell’immaginario fatto di fusioni, scontri e convivenze culturali il cui risultato sono diverse forme d’arte. Partecipare è facilissimo: basta prenotare, cliccando qui o sul box sottostante, scegliendo il giorno e l’incontro che si preferisce. Un’occasione per conoscere Palermo da un punto di vista particolare e prestigioso. Foto: Carlo Columba – (CC BY-NC-SA 2.0).

Articoli correlati