Il Pane cunzatu di Scopello è una famosissima specialità siciliana. Nel piccolo borghetto turistico di Scopello, in provincia di Trapani, c’è un antico panificio con il forno a legna che prepara il “pane cunzatu” (cioè pane condito).  Si tratta di un punto di ritrovo di parecchi turisti e di molti gitanti siciliani, che prima di andare sulla famosa spiaggia di Scopello si fermano a comprarlo per poi consumarlo seduti sulla sabbia davanti al mare.

Scopello è una piccola frazione di Castellammare del Golfo a pochi km dalla Riserva Naturale dello Zingaro. Il pane cunzatu  è un must della tradizione dello street food di Scopello. Semplice e buono, piace a grandi e piccini.

È fresco e morbido e può essere anche consumato nel piccolo cortile davanti all’antico forno dove si trovano alcuni tavolini all’ombra degli alberi di fichi. Questo semplice panino profuma di Sicilia, acciughe, primo sale, pomodori, insomma se non potete assaggiarlo sul posto ecco come prepararlo in casa.

Pane cunzatu di Scopello

Pane cunzatu di Scopello

Ricetta pane cunzatu di Scopello

Ingredienti

  • 500 gr Pane casereccio a filone
  • 6 Pomodori maturi
  • 250 gr Primosale siciliano
  • 150 gr Acciughe sott’olio
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale, pepe ed origano q.b.

Procedimento

Per prima cosa, lavate e pulite i pomodori privandoli anche dei semi ed affettateli finemente. Tagliate il formaggio primosale a fette sottili. Nel frattempo scaldate il pane nel forno per alcuni minuti e poi tagliatelo a metà in senso longitudinale.

Cospargete il filone con una spolverata di origano, sale e pepe e poi aggiungete abbondante olio extravergine d’oliva ed adagiatevi sopra i pomodori e le fettine di formaggio. Distribuite sopra i filetti di acciughe sgocciolati.

Richiudete il pane e fate una leggera pressione con i palmi delle mani per fare assorbire i succhi del condimento ed insaporire il pane. Tagliate il filone in tranci della grandezza desiderata e servite il pane “cunzatu” ancora caldo. Buon Appetito!