L’azienda catanese Parmon è stata la prima in Italia ad aver ottenuto la certificazione CE per le mascherine come dispositivo medico CEE 93/42 CLASSE 1. La ditta, che produce pannolini per bambini, ha ricevuto all’inizio del mese di aprile il sì del Politecnico di Milano, dove è stato testato il materiale idoneo fornito da una società lombarda identificata dagli imprenditori catanesi.

“In piena emergenza Coronavirus – spiega il direttore generale della Parmon s.p.a. Antonio Fronterè – abbiamo deciso di convertire una delle nostre linee, che realizzava salvaslip, in mascherine. La riconversione non nasce da motivi legati ad un calo o ad un blocco della nostra attuale produzione (che anzi in questo periodo viaggia in controtendenza e fa registrare un aumento delle quantità prodotte), ma dalla volontà di dare un contributo fattivo alla soluzione di una problematica ormai diventata mondiale”.

“Il primo problema è stato comprendere le principali caratteristiche delle materie prime e identificare i fornitori – spiega ancora Fronterè – a seguito della difficoltà di trovare fornitori europei capaci di fornire le materie prime idonee, abbiamo dovuto costruire un nuovo prodotto applicando dei concetti nuovi.

C’è stato uno studio interno che ci ha visti impegnati giorno e notte. Abbiamo dovuto creare un sistema interno per la verifica dell’efficienza dei materiali. Abbiamo iniziato, quindi, gli iter certificativi che con mille peripezie si sono conclusi ieri con l’ottenimento del marchio CE”.

Mascherine con certificazione CE Made in Sicily