Continua la corsa al vaccino contro il Coronavirus. Un team del Lenner Institute dell’Università di Oxford ha annunciato che un nuovo vaccino in corso di studio potrebbe essere pronto a settembre: se tutto andasse bene, sarebbe inizialmente disponibile in qualche milione di dosi.

La notizia arriva dagli stessi ricercatori e si legge in un articolo pubblicato sul New York Times. Ovviamente non si può parlare di previsioni certe: i test sui volontari sono appena partiti e lo studio dovrà confermare l’esito positivo, sia in termini di sicurezza che di efficacia.

Al momento il vaccino contro il Coronavirus degli scienziati di Oxford ha funzionato bene sulle scimmie. È stato somministrato a 6 esemplari di macaco rhesus, che sono poi stati esposti a ampie concentrazioni e quantità del virus, in grado di contagiare.

Dopo 28 giorni erano tutti in salute e non avevano tracce, nei test della presenza del virus. Il ricercatore Vincent Munster ha spiegato che questo macaco è l’animale più vicino che abbiamo all’essere umano.

Lo studio clinico sulle persone è appena partito e, da qui a settembre, saranno coinvolte circa 6mila persone. Non si possono dare certezze sui prossimi sviluppi – solo il tempo potrà dire qualcosa di più.

Articoli correlati