Leonardo, un ferroviere in pensione di 74 anni, ha ricevuto una bolletta del gas di 9.000 euro. Una cifra astronomica, verosimilmente errata, e che gli è già costata un'odissea legale di 10 anni. L’anziano ha raccontato lo strano episodio alla trasmissione televisiva di Rete 4 "Dalla Vostra Parte". A quanto pare, secondo quanto chiarito nel servizio, quella bolletta da capogiro è arrivata in seguito alla sostituzione di un contatore del gas e all’errata lettura comunicata all’ente erogatore.

Secondo l’ente erogatore, insieme a sua moglie il pensionato avrebbe consumato ben 11.168 metri cubi di gas in appena tre mesi: "Quando ho aperto la bolletta mi è preso un colpo, mia moglie ha cambiato colore in volto! Il consumo riportato corrisponderebbe, al massimo, all'utilizzo del servizio da parte mia in non meno di 40 anni!", ha detto Leonardo, ancora incredulo per quanto gli è accaduto, davanti alle telecamere. Ha inoltre aggiunto che da 7 anni l’ente non solo non gli ha restituito un euro, ma continua a chiamarlo e mandargli raccomandate per il recupero crediti.