Un dolce soffice e goloso: le Pesche dolci messinesi.

  • La ricetta di un dolce scenografico, che conquista il palato e la vista.
  • Si tratta di una pasta brioche, ripiena di una crema setosa e profumata.
  • Prepararle in casa non è difficile, ecco come fare.

La pasticceria siciliana è piena di preparazioni dall’aspetto particolare e invitante. Le Pesche dolci messinesi rientrano tra questi. La ricetta rientra nella categoria di piatti che “ingannano” la vista, proponendosi come qualcosa che in realtà non sono. Così, vedendo questi dolci, viene in mente un frutto succoso. In realtà l’inganno dura davvero poco, perché ci si rende conto praticamente subito di avere davanti una prelibatezza della pasticceria. Per realizzarle, si preparano una pasta brioche e una crema profumata al limone e vaniglia.

La ricetta delle Pesche dolci messinesi

Ingredienti

Per la pasta brioche

  • 250 g di farina Manitoba
  • 250 g di farina 00
  • 2 tuorli
  • 230 g di acqua tiepida
  • 1 bustina lievito di birra disidratato
  • 50 g di strutto morbidi
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 1 pizzico di sale
  • 1\2 cucchiaino raso di vanillina
  • 12 foglioline per frutta Martorana

Ingredienti

Per la crema

  • 1\2 l. latte intero
  • 2 tuorli
  • 150 g di zucchero
  • un pizzico di vanillina
  • la scorza di un limone grattugiata
  • 60 g di amido per dolci
  • 250 g di burro morbido
  • 100 g di zucchero a velo

Ingredienti

Per la bagna

  • 350 g di acqua
  • 100 g di zucchero
  • 100 g di Alchermes

Procedimento

  1. Mettere in una ciotola l’acqua, lo strutto, lo zucchero e il lievito disidratato e iniziare a mescolare.
  2. Aggiungere le farine e impastare.
  3. Unire i tuorli , il sale e la vanillina e continuare a impastare.
  4. Coprire la ciotola con una coperta e fare lievitare fino al raddoppio, in un luogo caldo.
  5. Ricavare delle palline di impasto da 25 grammi ciascuna.
  6. Mettere le palline su una teglia con carta forno e lasciare lievitare, nuovamente, sino al raddoppio.
  7. Infornare in forno già caldo a 200° per 15 minuti
  8. Sfornare e lasciare raffreddare.
  9. Adesso passate alla crema. Versate il latte in un tegame e aggiungete la vanillina.
  10. Unite la scorza del limone.
  11. Accendete il fuoco e scaldate, portando a bollore e mescolando di tanto in tanto.
  12. In un altro tegame, versate i tuorli, lo zucchero e l’amido.
  13. Utilizzando una frusta, mescolate per ottenere una consistenza cremosa e liscia.
  14. Quando il latte sfiorerà il bollore, trasferitelo nei tuorli, filtrando con un colino e mescolando con la frusta.
  15. Trasferite di nuovo sul fuoco e mescolate fino a fare addensare.
  16. Togliete dal fuoco e mettete in una ciotola fredda, eventualmente continuando a mescolare con la frusta.
  17. A parte, montate il burro con lo zucchero a velo, fino a farlo diventare cremoso e spumoso.
  18. Aggiungete il burro alla crema, continuando a mescolare.
  19. Fate freddare in frigo per mezz’ora.
  20. A questo punto, passate alla preparazione della bagna.
  21. Mettete in un pentolino l’acqua e lo zucchero.
  22. Portate ad ebollizione per 5 minuti.
  23. Fate raffreddare lo sciroppo ottenuto e aggiungere l’Alchermes
  24. È il momento di comporre di dolci.
  25. Svuotate con un cucchiaino le mezze sfere di brioche e tenete da parte le briciole.
  26. Bagnate, abbondantemente, le mezze sfere con la bagna.
  27. Riempite le mezze sfere con la crema e unirle a due a due.
  28. Spalmate sulla parte esterna delle mezze sfere  la crema.
  29. Sbriciolate ulteriormente la mollica delle brioches.
  30. Fate rotolare le brioches spalmate di crema nelle briciole di brioche tenute da parte.
  31. Adagiate in un vassoio, decorate con le foglioline e tenete in frigo.

Buon appetito!

Foto e ricetta di Mimma Morana

Articoli correlati