Tra i personaggi del mondo dello spettacolo che hanno ricordato Fabrizio Frizzi, c'è anche Pippo Baudo. Il conduttore siciliano, che ha lavorato in più occasioni con Frizzi, è intervenuto nel corso della trasmissione Mattino Cinque e, comprensibilmente commosso, ha riportato la sua testimonianza.

"Non aveva rivali, non aveva antipatie, era incapace di nutrire questi sentimenti di rivalità nei confonti di altri, era un amico tra gli amici. Era rimasto un ragazzo, nel tempo non è mai cambiato. Si divertiva a fare questo mestiere, lui rideva di gusto", ha detto subito Pippo Baudo, aggiungendo: "Ha avuto una vita ben vissuta, coronata da un matrimonio felicissimo, dalla nascita di una figlia alla quale era affezionatissimo, così come alla moglie".

Per quanto riguarda la malattia, ha spiegato: "Ha lottato stringendo i denti, perché voleva restare in vita per loro, per le sue donne, per le donne della sua famiglia. È un peccato, è una grande perdita dal punto di vista umano, dal punto di vista artistico, perdiamo l'amico di tutti, penso che nessuna persona in Italia possa dire 'Mi era antipatico'". E ancora, Baudo ha detto: "Un coraggio enorme, faceva le cure e poi andava negli studi a registrare, a mostrarsi con un sorriso. Una vita di sofferenza e di gioia apparente verso il pubblico che amava. È un esempio".

Secondo il conduttore, "Adesso bisogna essere vicini soprattutto a moglie e figlia, hanno perso un pilastro. Negli ultimi tempi era diventato più uomo, più consapevole. Da quando era diventato padre era nata in lui la consapevolezza paterna molto forte, che gli faceva onore".

Per concludere, Pippo Baudo ha ringraziato la conduttrice Federica Panicucci, perché gli ha dato modo di esprimere "Quanto dolore ci sia da parte nostra che facciamo questo mestiere e da parte del pubblico italiano".