1147-300x225Il Servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: un moderato sistema frontale sta interessando le regioni settentrionali e piu’ marginalmente il settore centrale della penisola. Tempo previsto fino alle 24 di oggi.Nord: nuvolosita’ compatta su Triveneto ed Emilia-Romagna orientale, con piogge sparse che andranno attenuandosi dal pomeriggio. Ampie schiarite sulle restanti regioni con residue piogge mattutine sulla Lombardia orientale. Dalla sera moderato aumento delle nubi sul settore alpino occidentale con locali precipitazioni sulle Alpi di Valle d’Aosta ed alto Piemonte. Centro e Sardegna: nuvolosita’ irregolare sulle regioni peninsulari con locali piogge, specie sulle aree appenniniche toscane, su Umbria, Marche ed aree interne del Lazio. Dal primo pomeriggio attenuazione dei fenomeni sul settore tirrenico mentre qualche pioggia interessera’ anche l’Abruzzo. Asciutto su Sardegna ma con passaggio di nubi poco significative. Sud e Sicilia: annuvolamenti ancora compatti sui versanti tirrenici con residue deboli precipitazioni. Nuvolosita’ perlopiu’ medio-alta e poco consistente sul resto del Meridione, ma con nubi che tenderanno a divenire piu’ compatte sui settori costieri tirrenici con deboli precipitazioni associate. Temperature: minime in lieve diminuzione su Pianura Padano-Veneta, Sardegna e regioni meridionali. Stazionarie sul resto della penisola; massime in diminuzione al Nord-Est e sulle regioni centrali; stazionarie altrove. Venti: in prevalenza nord-occidentali; forti sulla Sardegna, moderati su Sicilia, Toscana e Lazio; deboli sul resto della penisola con locali rinforzi su Campania e Calabria. Mari: da molto mossi ad agitati Tirreno centrale ed il Mare di Sardegna; molto mossi i restanti mari ad Ovest della penisola; mossi, localmente molto mossi i rimanenti bacini.

Il Servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domaniNord: una bella giornata di sole su gran parte delle regioni settentrionali, con l’unica eccezione di qualche residuo annuvolamento sull’Appennino Romagnolo e sulla Carnia; nubi comunque in rapido dissolvimento gia’ nella prima mattinata. Un po’ di foschia e qualche banco di nebbia sul bacino del Po al sorgere del sole e poi nuovamente nella serata. Centro e Sardegna: nuvolosita’ variabile sulla Sardegna, con qualche isolato rovescio a ridosso dei monti ma con nubi in definitivo diradamento da meta’ giornata. Nubi irregolari su Toscana, Lazio e Umbria occidentale, con isolati rovesci lungo le coste al primo mattino e poi con tendenza ad ampi rasserenamenti su Toscana e Umbria, con nuvolosita’ che invece tendera’ a persistere sul Lazio. Cielo molto nuvoloso sulle regioni del versante adriatico, con piogge e rovesci piu’ diffusi sulle Marche nella prima parte della giornata e sull’Abruzzo nel pomeriggio. Neve sui versanti orientali dell’Appennino centrale a quote superiori a 800-1000 metri. Miglioramento per fine giornata, ma con fenomeni che a ridosso dei rilievi potranno localmente persistere piu’ a lungo.Sud e Sicilia: molte nubi su gran parte del Sud, con piogge e rovesci sparsi, occasionalmente piu’ frequenti a ridosso dei rilievi appenninici del Basso Tirreno e tra Molise e Puglia, con quest’ultima che per fine giornata potra’ essere interessata anche da isolati temporali. Schiarite sulla Sicilia nel corso del pomeriggio e sul resto del Meridione, ad esclusione della Puglia, nelle ore serali. Temperature: minime in diminuzione su gran parte del Paese, ad eccezione della Sardegna, dove saranno invece perlopiu’ stazionarie. Massime in aumento sulla Pianura Padana orientale e sulla Sardegna, con tendenza alla diminuzione invece sul resto del territorio. Venti: settentrionali su tutte le regioni, in genere deboli al Nord e moderati al Centro-Sud, ma con rinforzi anche decisi lungo le coste adriatiche. Mari: poco mossi il Mar Ligure, il Tirreno settentrionale e l’alto Adriatico; mossi o molto mossi tutti gli altri mari, con moto ondoso in attenuazione sui bacini di Ponente e tendente a restare sostenuto invece sull’Adriatico e sullo Jonio settentrionale.

F.F.