Cu pava prima mancia pisci fitusu: conoscete questo proverbio siciliano? Il nostro continuo viaggio alla ricerca dei proverbi più interessanti ci porta oggi a scoprirne uno che forse non tutti hanno sentito. Anche stavolta il proverbio è un’utile massima per la vita, che può aiutare ad affrontare meglio alcune situazioni.

I proverbi, tanto semplici quanto efficaci, un tempo erano considerate vere e proprie regole di vita. Vi si prestava più ascolto, basandosi su quella saggezza popolare che oggi è purtroppo un po’ dimenticata. Conoscere i proverbi è un modo per conoscere la Sicilia e capire meglio come si viveva un tempo.

Cosa vuol dire, dunque, Cu pava prima mancia pisci fitusu? La traduzione è semplice: “Chi paga in anticipo mangia pesce andato a male”. Chi paga in anticipo, spesso, non riceve un buon servizio, perché un venditore poco onesto, essendo già stato pagato, ne approfitta.

Se vi piacciono i proverbi siciliani, eccone altri che troverete interessanti.

  • Cu nesci arrinesci
    (Chi si allontana dal suo ambiente viene a trovarsi in una condizione migliore).
  • Di marti nè si spusa nè si parti.
    (Di martedì non ci si sposa e non si parte)
  • Di `na rosa nasci `na spina. Di `na spina nasci `na rosa.
    (Da una rosa nasce una spina, da una spina nasce una rosa)
  • Dui su` i putenti, cu avi assai e cu non avi nenti.
    (Due sono i potenti, chi ha tanto e chi non ha niente)
  • Fa’ beni e scordatillu, fà mali e pensaci.
    (Fai bene e dimenticalo, fai male e pensaci)

Articoli correlati