Cosa vuol dire Du’ su’ i putenti, cu avi assà e cu unn’avi nenti?

La saggezza popolare siciliana è sempre un passo avanti. Se non ci credete, provate a dare un’occhiata ai proverbi della Sicilia. Sono praticamente infiniti e hanno una parola adatta ad ogni occasione. Ci sono proverbi per il matrimonio, per le stagioni, per il buon cibo e, in generale, sulla vita. Proprio le riflessioni sulla vita sono tra le più interessanti, poiché ci offrono tanti spunti di riflessione. Spesso siamo talmente assorbiti dalla quotidianità e dalla routine, da non avere il tempo per fermarci un po’ a riflette. È importante, invece, prendersi qualche minuto di pausa, di tanto in tanto. Il proverbio del giorno è una perla di saggezza molto interessante. Si tratta di uno dei proverbi antichi siciliani più celebri, che probabilmente tanti di voi hanno già sentito. Ecco, dunque, qual è il suo significato e perché si usa.

Partiamo, naturalmente, da una semplice traduzione: “Due sono i potenti: chi ha molto e chi non ha niente”. Certo, detto così, potrebbe sembrare difficile da capire, ma non lo è affatto. Questo proverbio ci invita a riflettere sul fatto che i potenti sono sia coloro che hanno tanto, quindi non hanno bisogno di nulla, sia coloro che non hanno niente, perché non hanno alcun “padrone” a cui rendere conto. Possiedono una grande libertà, dunque. Si tratta di un modo di dire indubbiamente singolare, che siamo certi aprirà più di un dibattito. È proprio questo uno dei pregi dei proverbi di Sicilia: tengono allenata la mente!

Articoli correlati