Un proverbio siciliano da scoprire insieme.

  • Cosa vuol dire T’accattai pi vinu bonu e m’arrisultasti acitu sbintatu?
  • Continua il nostro viaggio alla ricerca dei migliori proverbi della Sicilia.
  • Conosciamo insieme un’altra massima di vita sempre utile.

Non sempre le prime impressioni sono corrette. Capita spesso di avere un’opinione di una persona, magari basata anche su ciò che di lei ci hanno raccontato, che poi non corrisponde a verità. Per tutte le occasioni in cui ci siamo ricreduti in merito a qualcuno, c’è un perfetto proverbio siciliano, del quale vogliamo parlarvi oggi. La saggezza della nostra isola di rado sbaglia un colpo. È davvero sorprendente constatare come queste frasi così semplici siano anche in grado di darci indicazioni molto valide. Si tratta di uno dei punti di forza dei proverbi siciliani: sono diretti e si fanno comprendere da tutti. Come vi abbiamo un po’ anticipato, il proverbio del giorno ha a che fare con le prime impressioni e con le idee che ci facciamo delle persone. Per saperne di più, non vi resta che andare avanti con la lettura.

Cominciamo da una semplice traduzione, il modo migliore per capire il senso dei tanti modi di dire siciliani. “Ti ho comprato come vino buono e mi sei risultato come aceto svaporato“. Dovrebbe già essere tutto più chiaro. Questo proverbio siciliano ci ricorda che, a volte, persone che ci vengono presentate come eccellenti, o ci danno l’impressione di essere tali, si rivelano tutt’altro. Il confronto con il vino è molto immediato. È quello che accade quando ci viene venduto un vino molto buono che, invece, altro non è che un vino di bassa qualità. In questo caso, si parla di aceto svaporato, cioè che ha perso l’odore, il sapore o il grado alcolico. Da grandi premesse, dunque, si arriva a un risultato decisamente poco soddisfacente!

Articoli correlati