È arrivato il momento di parlare dei proverbi siciliani sul Natale. Con l’arrivo del mese di dicembre, inizia quel periodo dell’anno in cui si entra nell’atmosfera delle feste. Una celebrazione dopo l’altra, passando attraverso l’Immacolata e Santa Lucia, si arriva alla vigilia e al giorno di Natale.

Sono giornate di gioia, che si trascorrono insieme alle persone care, condividendo tanto buon cibo. Anche in questo caso, i proverbi siciliani sono vere e proprie perle di saggezza, riflessioni su ciò che accade. Siete curiosi di sapere quali sono i migliori sul Natale?

Non indugiamo oltre.

I proverbi siciliani sul Natale

  • Dopu Natali ‘u friddu e ‘a fami
  • Di Natali finu a strina, crisci un peri di jaddina
  • Natali fa cuntenti cu avi carni, maccaruna e denti.
  • Natali o finistruni e Pasqua cu tizzuni.
  • Quannu è tempu di Natali cu è poviru sta mali.
  • Cu a Natali nun scanna u porcu, sta tuttu l’annu cu mussu tortu.
  • Natali cu li toi e Pasqua cu ccu voi.
  • Natali veni pi tutti li ggenti e cu u nni gori si nni penti.
  • A vigilia di Natali mancinu u duppiu puru l’armali.
  • Di Natali finu a la strina nun c’è porcu ne gaddina.
  • Cu a Natali finiu i dinari, pi Capudannu resta a taliari.
  • Natali o suli e Pasqua o tizzuni tannu è a vera staggiuni.