RAGUSA – Lunghe code negli uffici del settore Tributi del comune di Ragusa: l'oggetto del contendere è la Tari. Segnalazioni, chiarimenti, contestazioni sul pagamento relativo alla raccolta dei rifiuti. La questione tiene banco anche nell'aula consiliare con segnalazioni che provengono sia dalla maggioranza che dall'opposizione, fa notare il "Giornale di Sicilia".

Come lamentano diversi contribuenti, nelle comunicazioni con tanto di bollettino inviate ai cittadini non c'è l'indicazione di quanto hanno eventualmente risparmiato grazie al conferimento dei rifiuti nei centri comunali di raccolta. Lampadine, elettrodomestici, umido, carta, abiti usati e un'altra lunga serie di tipologie di prodotti, infatti, consentono di ottenere uno sconto se conferiti nei centri dotati della bilancia pesa-rifiuti.