Fervono i preparativi per la Sagra della Cipolla Rossa di Partanna. Appuntamento il 27 e 28 luglio nel centro del Trapanese, con tanti stand enogastronomici e specialità locali, a partire dalle ore 19.30. Ci saranno anche spettacoli musicali, un mercatino di artigianato e riuso, animazione per bambini e una pista quad gonfiabile.

Tra le proposte gastronomiche, ci saranno: panini e arancini (con salsiccia e cipolla, tonno e cipolla, tenerume e cipolla, pancetta e cipolla, porchetta e cipolla), anelletti di cipolla in pastella, stigghioli, panelle, milza, salumi dei Nebrodi, coppo fritto di mare, cannoli, formaggi, sfinge e cassatelle.

La cipolla rossa di Partanna è originaria dell’omonima cittadina in provincia di Trapani. Il prodotto della Valle del Belice si distingue per le sue dimensioni: in condizioni ottimali, infatti, si riescono a ottenere esemplari che raggiungono il peso di un chili.

Caratteristico, oltre al colore rossastro, è anche l’aroma. Il sapore e dolce e quando si taglia non fa lacrimare. Chiamata Cipudda Partannisa, viene consumata sia cruda che fresca, nelle insalate, e non ha il retrogusto forte che caratterizza le cipolle. Si conserva per poco tempo perché  molto delicata.