La Cipolla Paglina di Castrofilippo è una varietà dolce e dalle dimensioni notevoli, che vanno da 500 grammi a oltre 2 chili. È una produzione tipica del Comune di Castrofilippo, provincia di Agrigento. Questa località è talmente nota per il suo prodotto, che gli abitanti vengono chiamati Cipuddara (“coltivatori di cipolle”) nei paesi limitrofi.

I bulbi hanno una forma tondeggiante o cuoriforme e sono di colore bianco-brunastro. Coltivata da tempo immemore, si fa riferimento alla Cipolla Paglina già nel Catasto Borbonico del 1844.

Da allora i criteri di coltivazione sono cambiati poco. Si semina a settembre in semenzaio, per trapiantare a mano le piantine ottenute già da novembre. La produzione avviene in modo naturale: le erbe infestanti vengono eliminate manualmente con la zappatura e, all’occorrenza, si effettuano irrigazioni di soccorso. Il resto è affidato alla natura e alla qualità dei terreni.

La Cipolla Paglina è un presidio Slow Food. L’Associazione dei Produttori di Castrofilippo promuove e valorizza il prodotto fresco e i trasformati. La salvaguardia di questo prezioso prodotto siciliano parte proprio dalla conservazione delle pratiche colturali tradizionali, fatte prevalentemente a mano, e arriva alla commercializzazione.

Cipolla Paglina Ricette

Abbiamo pensato di suggerirvi un’ottima ricetta da realizzare con questo prodotto: la pizza con salsa di Cipolla Paglina e acciughe (Fonte).

Ingredienti

  • 500 g di pasta per pizza
  • salsa di Cipolla Paglina
  • 10 acciughe sott’olio
  • 6 olive nere denocciolate
  • pecorino grattugiato
  • origano q.b.
  • olio extravergine d’oliva q.b.

Procedimento

Scolate i filetti di acciuga dal loro olio. Con un mattarello stendete l’impasto per pizza sulla spianatoia, dandogli la forma e lo spessore che preferite. Ungete una teglia con un po’ d’olio, quindi  disponetevi l’impasto.  Ungete la pasta e schiacciatela con le dita (per evitare che gonfi troppo). Aggiungete le acciughe, le olive denocciolate e il pecorino grattugiato.

Spolverate con origano e condite con altro d’olio.  Fate cuocere in forno preriscaldato a 240°C, più o meno per 15 minuti. Preparate un’emulsione con 2 o 3 cucchiai di salsa di cipolla, olio e formaggio grattugiato, spalmatela sulla pizza semicotta e rimettete in forno in modalità grill, per fare formare una crosticina dorata. Dato che le acciughe sono già piuttosto salate e saporite, è bene evitare di aggiungere altro sale al condimento.

La pizza con salsa di Cipolla Paglina può anche essere preparata nella versione più classica, ovvero con la salsa al pomodoro sulla base.