Sbaglia lo scontrino di 10 centesimi e un finanziere gli fa immediatamente il verbale. È quanto tragicomicamente accaduto al "Bar Gianni" di Trieste e a suo titolare, Stefano Karis. All'imprenditore, è arrivata una contestazione per aver battuto

Se l’Agenzia delle Entrate deciderà di punire fino in fondo, il titolare del bar rischia la sospensione della licenza, una sanzione amministrativa di 516 euro e l'obbligo di chiusura del negozio. Su Facebook il titolare del bar ha pubblicato la foto del verbale, corredata da un commento amaro in dialetto veneto con una chiosa: "Vendo il bar per due euro e vado via da questo paese di m…". È lo stesso Stefano Karis a raccontare la vicenda dalle colonne de "Il Piccolo":

"Il mio cliente è stato avvicinato da un finanziere in borghese uscendo dal bar. Gli ha chiesto cosa aveva consumato poco prima. Un 'deca', si è sentito rispondere. Quindi è tornato dentro per verificare, solo che io per sbaglio avevo premuto in cassa il tasto 'caffè' e non 'decaffeinato' e ho fatto lo scontrino sbagliato, cioè quello da 1 euro, facendo pagare al cliente 1,10 euro. Il problema sta nel fatto che non posso dimostrarlo perché sul bancone erano rimasti vari scontrini da 1 euro di varie consumazioni. Poteva essere uno di quelli, ma è stato impossibile provarlo, proprio perché mancava uno da 1,10. Ma per errore, non con l’intenzione di fare l’evasore fiscale.

Spero capiscano la mia buona fede nell’errore. Giuro che lo scontrino io l’ho fatto, soltanto che ho battuto quello da 1 euro anziché da 1,10 euro. Non sono un evasore, faccio il mio lavoro nel pieno rispetto delle leggi. Deciderà l’Agenzia delle entrate cosa fare. La mia idea, comunque, è che quando uno lavora può sbagliare. Accanirsi contro di noi non lo ritengo corretto, per appena 10 centesimi veniamo trattati come quelli che rubano migliaia o milioni di euro. Se fossi uno che cerca di fregare lo Stato, capirei: direi, beh, stavolta mi hanno beccato… Di certo non pubblicherei il verbale su Facebook. Ma, ribadisco, ho soltanto fatto un piccolo errore che può capitare a chiunque nella fretta. Infatti ho comprato questo strumento con i tasti con scritta la tipologia di consumazione proprio per cercare di fare più rapidamente e in modo preciso. Mi auguro si rendano conto della mia buona fede".