Sono passati più di 30 giorni dalla scomparsa di Giusy Pepi. La donna di Vittoria ha fatto perdere ogni traccia il 15 ottobre scorso e il marito è apparso in numerosi programmi della tv nazionale, lanciando appelli per ritrovarla. Davide Avola è stato a Chi l’ha visto, La vita in diretta, Pomeriggio 5 e I Fatti Vostri. Giusy Pepi è madre di 5 figli.

Nonostante i numerosi appelli, però, non ci sono tracce della donna. Si indaga per allontanamento volontario, ma non si escludono altre piste. Il marito si è difeso con forza, smentendo alcune notizie circolate nelle ultime settimane: “Non è vero che abbiamo picchiato Giusy, sono notizie che mettono in giro solo per gettare fango su di me e sui miei figli”. Gli fa eco la cognata Maria Brancato, moglie del fratello di Giusy. “Non è vero che mia cognata veniva picchiata dal marito”.

Davide Avola ha spiegato di essere preoccupato del fatto che la donna possa essere stata nuovamente avvicinata da persone con cui ha avuto in passato relazioni, che l’avrebbero anche indotta a prostituirsi per acquistare della droga.

L’uomo ha confermato di aver scoperto, tramite numeri di telefono, che la moglie intratteneva relazioni con alcuni tossici, che l’avrebbero indotta a prostituirsi. “La cerco per sapere come sta e per tranquillizzare i miei figli, ma se dovesse tornare io in casa non la voglio più”.

Quattro giorni dopo la scomparsa sarebbe anche arrivata da Palermo una telefonata di Giusy. “Chi è che appoggia Giusy?- si chiede la cognata Maria – a noi importa che stia bene da qualche parte, comunque libera di farsi la vita che vuole”.