La Sicilia sarà protagonista nel Giro d’Italia 2020. Dopo un prologo da Budapest, la corsa approderà in Sicilia. Saranno interessati siti Unesco, come Noto e Siracusa, ma anche Catania e le terre del Commissario Montalbano. Le tappe in Sicilia si inquadrano in un progetto triennale, relativo a un investimento della Regione pari a 11 milioni, che è stato sposato dalla RCS. La società che organizza il Giro ha riesumato quest’anno anche il Giro di Sicilia, che non aveva luogo dal 1977.

Il progetto è ambizioso e mira a ripristinare una utile occasione di promozione turistica per la Sicilia. Nelle tappe sull’isola, molto probabilmente, ci sarà una tappa fra Capo d’Orlando e Palermo, ma senza arrivo nel capoluogo. Sarà sicuramente incluso il comprensorio delle Madonie, con i borghi medievali d’eccellenza e le vette innevate. Non mancherà il mare, così come il solito arrivo sull’Etna.