Aumenta il prezzo del petrolio e a cascata anche quello del carburante per i cittadini. Il Codacons parla addirittura di "stangata di inizio anno". "Rispetto allo stesso periodo del 2016, oggi la benzina presso i distributori costa mediamente il 7% in più, mentre il gasolio vola a quota +11,3%. Incrementi che hanno effetti diretti sulle tasche dei consumatori: per un pieno di diesel si spendono infatti 7,2 euro in più rispetto allo scorso anno, mentre per la benzina 5,1 euro in più", spiega il presidente Carlo Rienzi.

Secondo l'associazione dei consumatori, "la categoria degli automobilisti, tra incrementi dei pedaggi autostradali, delle multe e dei carburanti, è senza dubbio la più tartassata di inizio 2017". Per Carlo Rienzi, dunque, "il governo deve assolutamente intervenire, sterilizzando i rincari e riducendo la folle tassazione sui carburanti che pesa ormai per il 70% su ogni litro di benzina e gasolio acquistato dagli automobilisti".