Superenalotto Sicilia, la Dea Bendata ama l’Isola. Un fortunato giocatore del Superenalotto ha centrato un 5 da 13mila euro a Messina. La schedina della vittoria è stata acquistata in via Palermo 142, al Tabacchi N49. La città dello Stretto è stata davvero baciata dalla fortuna, di questi tempi. In meno di un mese sono stati vinti 61mila euro.

Superenalotto Sicilia, Messina città fortunata

Proprio a Messina, infatti, lo scorso 17 settembre un giocatore si è portato a casa un 5 da oltre 48mila euro. In questo caso, la giocata vincente è stata convalidata al Ritrovo Correnti di viale San Martino 373 IS 26C.

Andando ancora un po’ indietro nel tempo, lo scorso 3 settembre altri due giocatori hanno vinto 7mila euro a testa, centrando un 5. Le schedine erano state convalidate a Catania, al Tabacchi in via Pacinotti 104, e a Favignana, al Bar Cono in piazza Madrice 1.

Adesso il 6 mette in palio ben 49,5 milioni di euro. Si tratta del secondo Jackpot in palio più alto in Europa, il ventesimo nella storia del gioco. In Sicilia l’ultimo Jackpot vincente da 130 milioni di euro è stato realizzato a Caltanissetta. Era lo scorso 17 aprile.

A proposito del Superenalotto

Nel regolamento originario, rimasto in vigore fino al 30 giugno 2009, la combinazione vincente del Superenalotto era legata alle estrazioni del lotto ed era composta dai primi numeri estratti delle ruote di Bari, Firenze, Milano, Roma, Napoli e Palermo.

Tale metodo di determinazione della sestina presentava una piccola probabilità di impossibilità di compilazione della stessa. Se i cinque numeri estratti di una delle sei ruote fossero coincisi con i primi estratti delle restanti cinque, non sarebbe stato possibile stabilire il sesto numero. In questo caso nessuno avrebbe potuto vincere il montepremi previsto per il “6”.

A questi numeri si affiancavano il cosiddetto “Numero Jolly”, ovvero il primo estratto (o il secondo o il terzo e così via in caso di uguaglianza) della ruota di Venezia, e successivamente il numero “SuperStar”, ovvero il primo estratto sulla ruota Nazionale.

Dal 1º luglio 2009 è entrato in vigore il nuovo regolamento. La combinazione vincente del Superenalotto e i numeri Jolly e SuperStar non dipendono più dai numeri estratti sulle ruote del Lotto, ma da due estrazioni separate, una per determinare la sestina e il Jolly e un’altra per il SuperStar, effettuate mediante macchine a mescolamento pneumatico.

Il Superenalotto, a differenza del Lotto, è un gioco a vincita variabile. Il montepremi (più eventualmente il jackpot del concorso precedente) di ogni concorso viene suddiviso nelle 5 categorie di vincita e spartito in modo equo tra i vincitori delle singole categorie. La vincita dipende dal montepremi e dal numero di altri vincitori della stessa categoria.

La prima maxi-vincita (montepremi più jackpot), corrispondente a più di 16 miliardi di lire, toccò ad uno scommettitore di Forlì il 27 giugno 1998.