Dopo un’assenza durata 7 anni, torna a San Vito Lo Capo TempuricapunaQuando l’estate volge al termine, le spiagge si svuotano e il mare torna ad essere il regno delle creature marine. Così rimane un solo protagonista: la lampuga.

A questo pesce, conosciuto come capone, il Comune dedica Tempuricapuna: da venerdì 11 a domenica 13 ottobre rivivono sapori, storie e leggende del protagonisti del mare.  Un evento attraverso il quale conoscere il mare e degustare ghiotte specialità di pesce azzurro, partecipare ad escursioni in barca con i pescatori e divertirsi con concerti e spettacoli.

All’altezza di via Savoia, sulla spiaggia, sarà allestita una tendostruttura, all’interno della quale assaggiare le busiate con il pesto alla trapanese, il capone fritto e arrostito e il melone giallo, il  tutto accompagnato da un bicchiere di vino.

Le degustazioni si svolgeranno venerdì sera, dalle 19 alle 23, e sabato e domenica sia a pranzo che a cena. Il biglietto ha un costo di 10 euro. Ogni giorno in programma ci sono anche i laboratori gastronomici di “Tempu ri storie, sapuri e pignate”, un’occasione per conoscere e degustare le raffinate ricette dei ristoratori locali (Giuseppe Salmeri, Angela Abrignani, Enzo Caradonna e Matteo Napoli) a base di capone. L’ingresso ai laboratori è libero fino all’esaurimento dei posti disponibili ritirando la card gratuita presso la biglietteria.

Sabato e domenica mattina sarà “Tempu ri piscari”: si potrà salire in barca con i pescatori di San Vito Lo Capo (il biglietto costa 25 euro). Domenica, alle ore 10, sarà “Tempu ri mircatu”. Per i pià piccoli, sabato alle 12, ci sarà “Tempu ri iucari e imparari”. In piazza Santuario, invece, avranno luogo gli spettacoli musicali e di cabaret.

Per il programma completo, potete cliccare qui.

Foto di Lorenzo Brunori