Sua maestà lo Sfincione, re incontrastato dello street food siciliano, sarà protagonista al Sanlorenzo Mercato di Palermo dal 28 febbraio al 1 marzo.

Lo Sfincione Festival, quest’anno, vede a confronto Palermo e Monreale – per lo sfincione rosso – e due forni storici bagheresi – per lo sfincione bianco. Ospite d’eccezione, fuori gara, il vincitore della prima edizione del festival, il fornaio bagherese Maurizio Valenti. Il Mercato accoglierà 6 postazioni speciali e, per la prima volta, si potrà gustare anche lo sfincione bagherese gluten free.

La sfida si sdoppia, dunque, per questa terza edizione, in programma nel weekend dal 28 febbraio al 1 marzo. Da un lato lo sfincione rosso rappresentato da Palermo e Monreale, dall’altro lo sfincione bianco rappresentato dai forni di Bagheria, tutti territori simbolo di una tradizione gastronomica antica.

Lo sfincione bianco (alto, con ricotta o tuma e mollica), sarà rappresentato dal fornaio Massimo Scaduto dell’Antica Forneria Scaduto, vincitore dello Sfincione Festival 2019, e da Giampiero Pecoraro dell’Antico Panificio Don Pietro. Dall’altro lato, lo sfincione rosso (classico con pomodoro, cipolla, acciughe e caciocavallo) vedrò in sfida il territorio di Palermo con il Forno di Sanlorenzo Mercato e il territorio di Monreale con Debora e Veronica Velardi di Tusa Arte & Gusto.

Sfincione Festival info utili

Con un apposito ticket di 7 euro, si potranno assaggiare le cinque specialità presenti (le 4 in gara + 1 fuori gara), in un confronto aperto e diretto con il produttore che ne spiegherà origine e caratteristiche, tra aneddoti e curiosità. Ma non solo. Con il ticket degustazione si avrà anche la possibilità di votare il proprio sfincione preferito, contribuendo così a decretare i vincitori. Per farlo, basterà girare per le postazioni con il proprio ticket e provare le singole specialità esprimendo il proprio voto.

A decretare i vincitori – uno per il rosso, uno per il bianco – accanto alla giuria popolare, sarà una speciale giuria tecnica.