La Torre Civica di Sant’Antonio Abate, a Palermo, si racconta straordinariamente in notturna. Appuntamento venerdì 7, sabato 8 e domenica 9, dalle ore 20 alle ore 24, con ultimo ingresso alle 23.30. Per la prima volta, la torre si apre alle visite al chiaro di luna. Il costo è di 3 euro e si procederà a gruppi di 3 visitatori. La torre fu edificata sui resti della Torre di avvistamento Pharat, di origine araba.

La nobile famiglia dei Chiaramonte, devota del Santo Abate, impreziosì la fabbrica della chiesa con la costruzione di una sontuosa torre campanaria. Ancora oggi la costruzione si staglia maestosa tra via Roma e la Vucciria, mostrando le trasformazioni che ha subìto la città. Si vede il mare, all’orizzonte, che si posa sul quartiere della Loggia o Mandamento Castellammare.

Le aperture della Torre possono variare in relazione alle condizioni meteo.

Foto

Articoli correlati