Con la scuola non ha mai avuto un rapporto idilliaco ma, ora che ha 57 anni, Totò Schillaci è tornato sui banchi (quantomeno della tv). L’ex bomber di Italia ’90, che ci ha regalato tante “notti magiche”, è nel cast del programma Mediaset “Back to school“, condotto da Nicola Savino. Ospite di “Verissimo“, ha rivelato alcuni interessanti aneddoti alla conduttrice Silvia Toffanin.

Totò Schillaci: “Per me la scuola è stata la strada”

C’è anche il sicilianissimo Totò Schillaci nel cast del nuovo programma “Back to school” di Mediaset, condotto da Nicola Savino. L’ex calciatore, diventato un’icona grazie ai mondiali di Italia ’90, è tornato a sedere in un banco, nonostante il suo rapporto con lo studio non sia mai stato idilliaco. Si è rimesso in gioco per lo show della tv, vestendo così i panni da “ripetente”.

Schillaci è stato ospite della trasmissione “Verissimo” e, proprio in questa occasione, ha avuto modo di parlare della nuova esperienza televisiva, ma anche di diversi aneddoti della sua vita. «Quando ho accettato l’invito da Nicola a Mediaset – ha detto a Silvia Toffanin – sapevo a cosa andavo incontro», ha ammesso il siciliano. Immediata la risposta ironica di Savino: «Anche noi, Totò».

L’ex bomber: “Non c’era un buon rapporto tra me e la scuola”

Proprio in merito alla scuola, l’ex calciatore ha raccontato: «Ho frequentato solo le elementari e la prima media. Per me la scuola è stata la strada». Ha, quindi, aggiunto: «Mi sono trovato in questo programma, a parte la location molto bella, e poi tutti i professori davanti…c’è un’aria molto tesa. Avevo voglia di scappare. Ti giuro…avrei preferito battere un calcio di rigore».

Una “tensione” che deriva dal rapporto non proprio perfetto con la scuola: «Non c’era un buon rapporto tra me e la scuola – ha ammesso Totò Schillaci -. Io partivo da casa, dicevo ai miei genitori che andavo a scuola, poi mi fermavo a metà strada e giocavo a calcio. Per me la scuola era irraggiungibile. Non andavamo d’accordo».

Accantonato l’argomento “scolastico”, Schillaci ha parlato dei suoi figli: «Fortunatamente non hanno preso da me – ha confidato –. Jessica ha due lauree e fa l’infermiera a Verona, Mattia è in Portogallo e studia Odontoiatria, Nicole va al liceo artistico». Ha quindi aggiunto, scherzando: «Forse non sono figli miei!».

Verissimo, Totò Schillaci: “I miei figli sono la mia vita”

«I miei figli sono la mia vita – ha raccontato -. Sicuramente non sono stato presente fisicamente perché il lavoro mi faceva stare sempre fuori, però sono cresciuti sempre sani. Questo è anche merito delle mie ex che gli hanno dato un futuro brillante. Oggi i miei figli hanno una loro professione, quindi sono molto felice per loro».

Attraverso “Verissimo“, Totò Schillaci ha ricevuto un videomessaggio a sorpresa, dal figlio Mattia: «Mi ricordo quando io e Jessica eravamo piccoli e aspettavamo con ansia il giorno in cui ci venissi a prendere tu a scuola. Eri sempre super puntuale e poi sapevamo di trascorrere la giornata intera con te. Quindi per noi era un momento di festa».

«Mi ricordo – ha aggiunto Mattia – anche quando tornavi per pochi mesi dal Giappone e stavamo insieme. Dato che lì parlavi in inglese e lo masticavi più o meno bene, ci davi una mano sia con i verbi che con le costruzioni grammaticali. Sono momenti che mi terrò per sempre dentro e non dimenticherò mai».

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati