Treno Palermo-Catania, sono partiti i lavori per il raddoppio della linea ferroviaria: “Entro il 2025 ci vorranno appena un’ora e 45 minuti”. Il nuovo collegamento veloce consentirà di accorciare i tempi di percorrenza tra le due città, garantendo una maggiore capacità dei binari.

Il Commissario per l’itinerario Palermo-Catania-Messina, Maurizio Gentile, ha spiegato: “Il commissariamento di quest’opera ha fatto sì che si potesse accelerare – ha spiegato Gentile -. Oggi si cambia marcia per le grandi opere ferroviarie in Sicilia e con l’avvio di questo cantiere entro il 2021 si vedrà realizzato il primo binario veloce e la riduzione dei tempi di percorrenza avverrà qui tra Catenanuova e Catania. Nel 2023 sarà avviato anche il secondo binario. Nel 2025 è prevista l’ultimazione dell’intera opera e si potrà raggiungere l’obiettivo di andare da Palermo a Catania in un’ora e 45 minuti”.

Si tratta di una grande opera da 8 miliardi complessivi. Un cantiere ferroviario che andrà incontro a tutti quei siciliani che devono spostarsi da una provincia all’altra. Già nel 2021 si dovrebbero vedere i primi effetti concreti, mentre nel 2025 l’opera sarà completa. L’intervento, unito ai lavori in corso per portare i binari fin dentro l’aeroporto di Catania, rappresenta un’importante opportunità di crescita per la Sicilia.

La nuova linea che consentirà di spostarsi più facilmente in treno Palermo-Catania è parte integrante del Corridoio ferroviario Europeo Ten-T Scandinavia-Mediterraneo. È un intervento previsto per migliorare la mobilità sull’Isola ed è legato a un piano di investimenti di Rfi di 13 miliarsi di euro, per la realizzazione delle nuove infrastrutture.