Si tratta di "veri" consigli degli esperti di viaggi per risparmiare, stare meglio e godersi di più la vacanza. La fonte, infatti, è il "Daily Mail", che si rifà all'opinione di chi con i viaggi ci lavora ogni giorno. Lontano dalla retorica, dunque, ecco 11 consigli davvero utili:

1. Cancellate i cookie
João Leitão, ideatore ed animatore del blog "Nomad Revelations", ha spiegato che prima di effettuare una prenotazione da un sito di un'agenzia di viaggio conviene eliminare i cookie, cioè i dati di navigazione che forniscono al gestore del sito quelle informazioni utili a capire quante volte siete approdati sulle sue pagine e da dove. Alcune agenzie, infatti, usano quei dati per interpretare il vostro livello di interesse: secondo Leitão, più volte visitate una pagina, più il prezzo di quel viaggio salirà. 

2. Viaggiate via terra
I viaggi in aereo comunque costano, ben oltre l'area semantica del moderno "low cost". Robert Schrader, creatore di "Leave Your Daily Hell", suggerisce di viaggiare via terra, tanto più che in auto, in treno o in autobus la dimensione della scoperta, tipica del viaggio, è praticamente già iniziata prima ancora di arrivare a destinazione.

3. Credete nel local
João Leitão suggerisce di andare oltre i percorsi turistici e di mangiare in locali situati magari in posizione più defilata, ma che di sicuro costano meno e offrono cibi più freschi.

4. Lasciate a casa le guide
James Teideman, direttore esecutivo del marketing di "Skyscanner", sa che lo spazio nello zaino vale quanto l'oro, per cui suggerisce di non portare con sé guide su un paese intero, quando invece si visiteranno solo due o tre città. Tanto vale fotocopiare quello che serve e buttare via via i fogli che non servono. In alternativa è sempre possibile chiedere informazioni alla gente del posto.

5. Tagliate lo spazzolino da denti
Perché non risparmiare spazio anche in seno all'impugnatura dello spazzolino? Non occupa molto spazio, ma dimezzarlo potrebbe rendervi più semplice posizionarlo in uno scompartimento dello zaino piuttosto che in un altro. 

6. Indossate una felpa con cappuccio
Sam Baldwin, editor di "Skyscanner", ci ricorda che un viaggiatore è spesso in debito di sonno e che tra una tappa e l'altra ci sono momenti di potenziale relax non sfruttati. Alza il cappuccio, poggia la testa alla parete del treno e schiaccia un pisolino.

7. Impacchettate solo la metà delle cose di cui hai bisogno
Paul Johnson punta ancora sul risparmio di spazio. Soprattutto quando si viaggia in aereo e ogni chilo in eccesso viene pagato caro e amaro, lasciare a casa qualche vestito è di sicuro un bene. Magari poi, con quello che avete risparmiato potete acquistare qualche capo di abbigliamento nuovo nel luogo di destinazione. Dato non secondario: Paul Johnson è ideatore di "Luxury Travel blog". 

8. Scegliete il tuo posto a sedere su ogni volo
Paul Johnson invita a non prendere sottogamba il posto a sedere in aereo, perché spesso non è vero che uno vale l'altro e in aereo è importante poter stare tranquilli. C'è chi vuole stare sul lato dell'oblò per potersi distrarre, chi su quello del corridoio per poter camminare, chi vicino al bagno, lontano dall'ala, vicino all'uscita di sicurezza. 

9. In volo scegliete cibo asiatico o vegetariano
Victoria Baillie, PR Manager di "Skyscanner", ricorda che in aereo tutto è precotto. Per poter preservare la freschezza del cibo sarebbe conveniente puntare su cibi asiatici o vegetariani: "Si è serviti prima di chiunque altro, si evita qualsiasi cosa troppo unta e pesante. Il che, a quanto pare, aiuta il jet lag – spiega Victoria Baillie – E poi sono convinta che i pasti di nicchia siano qualitativamente migliori".

10. Usate i lounge in aeroporto
Quando il viaggio in aereo dura un'ora o due, ciò che davvero stanca è il check-in e l'attesa della partenza. Quando poi ci sono gli scali di mezzo, il tempo trascorso in aeroporto è davvero intollerabile. Meglio non rovinarsi la vacanza, secondo Paul Johnson, e trascorrere il proprio tempo nelle lounge dell'aereo (circa 30 euro a persona), dove il caos non può entrare, i posti a sedere sono comodi e vi è la connessione wifi.

11. Viaggiate lentamente
Oggi prevale la tendenza a vedere il maggior numero possibile di città, senza tuttavia soffermarvisi più di tanto. Più della qualità, il turista dovrebbe preoccuparsi della qualità delle sue visite. Soltanto soffermandosi il temo necessario in un luogo lo si può vivere e gustare appieno.