ALCAMO (TRAPANI) – Il Comune di Alcamo non ha soldi da spendere per rifare la segnaletica orizzontale sulle strade urbane. E allora provvedono dei commercianti cinesi, a proprie spese: per rifare le strisce pedonali e quelle ai margini della carreggiata, seppure soltanto nei pressi del proprio negozio, ci hanno dovuto pensare da soli, come scrive il "Giornale di Sicilia".

La singolare iniziativa si è appena concretizzata in via Gammara, nel tratto di fronte a un esercizio commerciale gestito da cinesi. Un tratto di strada che presenta curve molto pericolose, in una zona abitata. Molto rischioso soprattutto per i pedoni che devono attraversarlo. Dall'ufficio tecnico comunale del traffico è stato chiarito che per mettere a nuovo le strisce pedonali in quel punto i commercianti asiatici "hanno prima avuto le necessarie autorizzazioni e l'assistenza di tecnici comunali".