Non ce l’ha fatta il piccolo Antonino Provenzano, 9 anni. Era ricoverato a Palermo, dopo il tragico incidente avvenuto sulla A29 il 12 luglio. Il padre, Fabio Provenzano, era alla guida e, pochi istanti dopo aver postato un video in diretta su Facebook, è finito fuori dalla carreggiata.

In auto viaggiava anche il fratello di Antonino, Francesco, che è morto sul colpo. Fabio Provenzano è ricoverato in coma farmacologico e le sue condizioni sono molto gravi: dalle analisi tossicologiche è emerso che aveva assunto cocaina prima di mettersi alla guida.

L’uomo è indagato per omicidio stradale, con l’aggravante del fatto commesso sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Il video era stato pubblicato sui social, ma poi rimosso. Si vede l’uomo che si riprende mentre percorre l’autostrada. Quel filmato è stato acquisito dalla Procura e riprende gli ultimi momenti della folle corsa sulla A29, Palermo-Mazara del Vallo. In sottofondo si sente il rombo del motore e in primo piano, al buio, c’è la faccia del guidatore. Poi lo schermo diventa nero.

L’impatto è stato violentissimo: gli uomini intervenuti per i soccorsi hanno trovato l’auto completamente accartocciata. Non è ancora chiaro cosa sia avvenuto quella notte, la polizia stradale sta cercando di ricostruirlo.

Articoli correlati