Balata dei Turchi è un vero e proprio paradiso, custodito con cura dall’isola di Pantelleria. Fare il bagno qui è come immergersi in un grande e rigoglioso acquario, circondati da un paesaggio mozzafiato. Si trova nell’area meridionale dell’isola ed è una bellissima insenatura tra scogliere alte fino a 300 metri.

Il nome balata deriva dall’arabo “balat” e vuol dire letteralmente “lastrone di pietra“. La Balata dei Turchi può essere definita come una grande piattaforma in pietra che si allunga verso il mare.

Raggiungerla non è semplicissimo. Bisogna percorrere un tratto di strada in alcuni punti sterrato e dissestato. Si procede, poi, per un breve tratto a piedi. La fatica, comunque, viene ricompensata, perché ci si trova davanti un luogo di eccezionale bellezza. Ci si può rilassare a prendere il sole e fare una lunga nuotata, naturalmente muniti di maschera. Da questo punto di vista, Pantelleria ha davvero molto da offrire.

Per muoversi più agevolmente e per l’ingresso in acqua, vi consigliamo di avere con voi delle scarpette di gomma o similari per gli scogli.

Come arrivare a Balata dei Turchi

Si percorre la strada perimetrale dietro l’isola, altezza Martingana. Si imbocca la strada località Balata dei Turchi e si percorre tutta, fino a un’area in cui si può parcheggiare. In seguito proseguite a piedi, per un tratto non troppo difficile.

Foto: Luisa Cassarà

Articoli correlati