Si chiamano Bombe, sono pezzi di rosticceria siciliana e, sì, sono una vera esplosione di gusto! Questa ricetta della tavola calda si realizza con un impasto lievitato, cui viene data una forma sferica, che viene farcito con mozzarella e prosciutto cotto, quindi fritto. In realtà, la Bomba si può anche cuocere al forno, dopo averla spennellata con latte e un uovo sbattuto. Questi pezzi di rosticceria sono molto conosciuti nel Catanese ma, in generale, si possono trovare in diverse parti della Sicilia. Esistono anche in versione mignon e prendono il nome di “bombette”. Quel che non cambia è la loro bontà: una tira l’altra. Le Bombe siciliane possono essere servite come antipasto: con il loro cuore filante non temono confronti!

Come fare le Bombe Siciliane

Ingredienti

  • 400 g di farina Manitoba
  • 100 g di farina 00
  • 25 g di zucchero
  • 250 g di latte
  • 80 g di acqua
  • 12 g di lievito di birra
  • 9 g di sale
  • 25 g di strutto
  • 100 g di prosciutto
  • 100 g di mozzarella (fatta scolare)
  • olio per friggere

Procedimento

  1. Per fare le Bombe siciliane, dovete anzitutto preparare il lievitino. Unite 250 g di farina, 250 cc di latte e il lievito compresso.
  2. Mescolate e fate maturare per circa 60 minuti.
  3. Trascorso il tempo, unire una prima parte di farina, i liquidi e poi il resto della farina. Aggiungere lo zucchero e il sale.
  4. L’impasto deve essere lucido e liscio.
  5. A questo punto unite anche lo strutto a fiocchetti, facendolo assorbire bene.
  6. Mettete l’impasto in una ciotola e fatelo lievitare per circa due ore.
  7. Spolverate la spianatoia e dividete l’impasto in panetti da 80 grammi.
  8. Arrotondate tutti i pezzi e appiattiteli, mettendo al centro mozzarella e prosciutto cotto.
  9. Chiudete, raccogliendo i lembi esterni e stringete un po’.
  10. Poggiate le bombe su singoli quadratini di carta forno, in modo da farle scivolare nell’olio bollente e togliere subito la carta.
  11. Coprite con la pellicola e fate lievitare per altri 40 minuti. Friggete in olio ben caldo.
  12. Fate scolare su carta assorbente.

Buon appetito!

Articoli correlati