Dopo le dichiarazioni di Philippe Daverio a Le Iene, legate alle polemiche per il concorso Borgo dei Borghi, arriva la replica del presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci. Il voto di Daverio è stato determinante per la vittoria di Bobbio, borgo di cui è peraltro cittadino onorario. Palazzolo Acreide, si è piazzato secondo, ma aveva ottenuto quasi il 50% delle preferenze del televoto. Intervistato da Le Iene, il critico d’arte ha affermato senza mezzi termini che la Sicilia non gli piace, usando toni un po’ forti.

Il governatore siciliano, Nello Musumeci, ha così risposto:

«Il professore Philippe Daverio ha il dovere di scusarsi con tutto il popolo siciliano, che ha offeso volutamente, con toni razzisti e con dichiarazioni calunniose. Amare la Sicilia non è un dovere, ma usarle rispetto sì. Non è tollerabile un atteggiamento così spocchioso, che ci impone come governo della Regione Siciliana di rivolgerci anche all’autorità giudiziaria.

Questo disarmante pregiudizio verso la Sicilia spiega chiaramente l’epilogo del concorso sul Borgo dei Borghi, a danno di una nostra Comunità. Mi auguro che il servizio pubblico televisivo, se esistono ancora rapporti professionali con questo personaggio, li rescinda immediatamente. Se poi dovessero arrivare le scuse, sarò io stesso a invitare il razzista francese nella nostra Isola: senza cannoli a canne mozze, stia tranquillo, ma con una abbondante fetta di cassata, accompagnata da un bicchierino di passito. E non è una minaccia».