Dopo il referendum e la decisione della Gran Bretagna di uscire dall'Unione Europea, è il momento di valutare le conseguenze di questa novità. In particolare, il Giornale di Sicilia ha messo in evidenza gli effetti della Brexit sull'agricoltura siciliana. Secondo quanto si legge, i prodotti dell'Isola che potrebbero risentirne di più sono quelli ortofrutticoli, insieme a olio, vino e formaggi. Sono questi, infatti, i più esportati in Gran Bretagna.

Alessandro Chiarelli, presidente di Coldiretti Sicilia, ha in tal senso sottolineato come "L'uscita della Gran Bretagna dall'Unione Europea comporta delle conseguenze per i produttori agricoli siciliani". Il mercato britannico, infatti, rappresenta un grande committente, non solo per i prodotti dell'agricoltura biologica (come ortofrutta e vino), ma anche per olio e formaggi. Le esportazioni sono state rese possibili anche grazie alle agevolazioni attuate poiché all'interno del territorio europeo. I fatti più recenti, però, rischiano di provocare un aumento dei costi, in termini di trasporti e non solo.