La Cantina Europea dell’anno è Tasca d’Almerita. Il riconoscimento è arrivato dalla prestigiosa testata americana Wine Enthusiast, nell’ambito della ventesima edizione degli Annual Wine Star Awards. I vincitori saranno pubblicati nel numero speciale “Best of Year” di Wine Enthusiast di dicembre e riceveranno il premio durante la cena di gala al Palace of Fine Arts di San Francisco, alla fine del mese di gennaio del 2020.

“L’impegno assunto dalla famiglia Tasca d’Almerita per la viticoltura sostenibile in Sicilia – si legge nella motivazione del Premio – ha avuto un’influenza estremamente positiva sul vino, sull’ambiente e sulle altre cantine anche in tutta Italia, migliorando la qualità e diffondendo il messaggio di sostenibilità”.

Una nuova conferma, dunque, per il vino siciliano, che dimostra di essere altamente competitivo, con eccellenti standard di qualità.

Nel 1830 la famiglia Tasca d’Almerita ha iniziato a prendersi cura di una grande tenuta con vigne nel cuore della Sicilia, nel Doc Contea di Sclafani. Nel 1959 il conte Giuseppe Tasca d’Almerita piantò ad alberello Pericone e Nero d’Avola, investendo in un futuro che pochi siciliani immaginavano a quei tempi. Oggi la storia è nelle mani di Alberto Tasca (ottava generazione della famiglia), vignaiolo con una visione internazionale. Alla tenuta madre, Regaleali, se ne sono affiancate altre quattro.